+39 335 303240 info@casinadimanon.it

Un testimonial “geniale” per un territorio vasto (da Vinci a Collodi, o meglio: da Leonardo a Pinocchio) per ricordare i 500 anni dalla sua morte. Il 2019 sarà l’anno del genio per antonomasia, Leonardo, e ai festeggiamenti già programmati in Francia (sua terra di adozione) e in diverse località della Toscana (la terra natia) si inserisce ora con prepotenza anche quella Valdinievole che tante volte ricorre negli scritti e nei disegni leonardiani. Il progetto, partito prevede un’offerta che va dalle mostre espositive alla realizzazione di pannelli informativi, passando per i menù rinascimentali. 

«La Valdinievole vista con gli occhi di Leonardo è il titolo che abbiamo dato a questo progetto propostoci dalla studiosa Bruna Rossi, che ha fatto una ricerca sui rapporti tra il genio e il nostro territorio – spiega la presidente della Pro loco Montecatini Alto, Paola Galassi –. L’idea ha poi preso forma, si è allargata alla Valdinievole e il Comune di Montecatini l’ha inserita nel progetto da Leonardo a Pinocchio».

Saranno così realizzati (grazie anche ai fondi della Fondazione Caript) dei grandi pannelli interattivi e touchscreen (2 metri per 2) da posizionare lungo un percorso che, tra Vinci e Collodi, attraversi l’intera Valdinievole, per identificare i luoghi e le specificità turistico-culturali anche attraverso un video da fare con un drone.

Due le mostre in programma: una al museo di Montecatini Alto (basata sulle moderne tecnologie che hanno preso spunto delle idee leonardiane) e una alle Terme Salute (con uno studio sulle acque).

Un altro studioso, Renato Disperati, si occuperà di fare installare all’interno della Rocca di Montecatini Alto la ricostruzione delle grandi macchine progettate da Leonardo (e sarà la prima volta che saranno esposte all’aperto).

Infine la parte gastronomica, suggerita dall’Apam, con speciali piatti o menù ispirati alle ricette rinascimentali che saranno proposti da alcuni ristoranti aderenti al circuito. È già in essere un accordo tra Fondazione Collodi e polo museale di Vinci (alla presentazione del progetto erano presenti Pier Francesco Bernacchi per la prima e Francesca Peruzzi per il secondo), che prevede sconti d’ingresso reciproci e azioni di co-marketing.

L’intero progetto si svilupperà a partire dall’Open week 2019 (nel periodo di Pasqua) e si protrarrà almeno fino a ottobre. Ma i soggetti coinvolti non hanno intenzione di fermarsi. «Montecatini – dice l’assessore al turismo Alessandra De Paola – si prepara alle celebrazioni dedicate a Leonardo con un prodotto turistico adeguato». «Questo – aggiunge Dante Simoncini, presidente Apam – dovrà essere un punto di partenza per continuare investire sul tema quando l’interesse sul tema inizierà a diminuire altrove. Il mondo ha sempre bisogno di bellezza e noi dobbiamo dire la nostra»

(Fonte: Il Tirreno)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: